Sala studio

AVVISO AL PUBBLICO

A partire da mercoledì 3 giugno e salvo nuove disposizioni, la sala di studio riapre al pubblico secondo le modalità sotto indicate e con il seguente orario:

Da lunedì a venerdì: ore 9-13

Sabato: ore 9.00-12.00

 

Al fine di garantire il contingentamento degli accessi, l’ammissione alla sala studio deve essere preceduta da una richiesta di prenotazione da effettuarsi compilando il modulo di prenotazione delle unità archivistiche (non più di n.2 al giorno) che andrà inoltrato al seguente indirizzo

as-vr.salastudio@beniculturali.it

Alla domanda andranno allegati i seguenti moduli corredati del proprio documento di identità in corso di validità:

  1. Domanda di ammissione in sala studio per motivi di studio per motivi amministrativi (solo chi non ha già prodotto la domanda nell'anno in corso) complete dell'informativa resa ai sensi dell'articolo 13 del GDPR 2016/679 (General Data Protection Regulation)
  2. Dichiarazione Covid-19

  Le modalità di accesso sono ulteriormente approfiondite nella pagina “Archivio di Stato-Prenotazioni on line” del sito istituzionale dell’Archivio di Stato diVerona:

 www.archiviodistatoverona.beniculturali.it.

LE DOMANDE INCOMPLETE NON VERRANNO PRESE IN CONSIDERAZIONE

Le prenotazioni si intendono accettate salvo comunicazione contraria.

 

E'possibile richiedere due unità archivistiche al giorno. Sono ammessi, da lunedì a venerdì, 6 utenti in sala studio, 5 per il sabato. Pertanto, quando il numero massimo delle prenotazioni viene raggiunto, gli utenti verranno invitati, tramite mail, a richiedere una nuova prenotazione.

Le prenotazioni per la giornata selezionata saranno accolte fino alle ore 9.00 di due giorni prima della data indicata nella richiesta al fine di consentire a questo Istituto di confermare la prenotazione.

Le sole prenotazioni per lunedì e martedì devono pervenire rispettivamente entro le ore 9.00 di venerdì e di sabato. 

Per applicare un principio di rotazione che favorisca, nel tempo, il più ampio accesso di persone al patrimonio archivistico dell'Archivio di Stato, si terrà conto delle prenotazioni per la sola settimana in corso (con l'esclusione della prenotazione per il lunedì e il martedì da effettuare  rispettivamente  entro le ore 9:00 del venerdi e del sabato).  In ogni caso è possibile effettuare la prenotazione per un solo giorno. Eventuali esigenze di utenti provenienti da altre regioni verranno valutate caso per caso.

LA DIREZIONE

 


AVVISO

A causa della nota emergenza sanitaria si fa presente che la sala di studio, come tutto l'Istituto, sono chusi al pubblico fino a nuovo avviso.

                                                                   LA DIREZIONE

Sala Studio

 

La  sala di studio è aperta al pubblico in tutti i giorni feriali con il seguente orario:

Lunedì, Mercoledì e Venerdì: 8.10 – 16.40;

Martedì e Giovedì:                8.10-17.15

Sabato:                               8.00 – 13.30;

Il prelievo del materiale richiesto è continuo dalle ore 8.10 alle  ore 13.00  con un'ulteriore presa pomeridiana alle 14.30 da Lunedì a Venerdi per un massimo di 7 unità archivistiche ad utente per l'intera giornata

Per il sabato è necessario prenotare il materiale entro le ore 12.00 del Giovedì precedente scivendo a as-vr@beniculturali.it. Le unità prenotabili, per ciascun utente , sono 6

Chiusura: domenica e nei giorni di festività civili e religiose, il 21 maggio (indicato come giorno dedicato a San Zeno, Santo Patrono della città) e dal 14 al 16 agosto.

È ubicata al primo piano dell’edificio ex Magazzino 1 di via Santa Teresa,12 con possibilità di accesso con ascensore.

La frequenza della sala di studio è libera e gratuita.

L’ammissione, però, è soggetta alla verifica dell’identità personale del frequentatore ed è sottoposta all’autorizzazione d’Istituto che viene rilasciata con immediatezza.

Il ricercatore/studioso:

redigerà la domanda di accesso;

apporrà la sua firma sul registro delle presenze giornaliere;

si avvarrà di appositi moduli per la richiesta dei documenti;

osserverà il REGOLAMENTO di sala studio aggiornato all'11 dicembre 2019 e scaricabile qui in pdf

I documenti conservati in Archivio sono tutti liberamente consultabili ad eccezione di alcune particolari categorie che la legge individua come riservate.

Il Codice dei beni culturali (capo III, artt.122-127) li descrive e spiega le modalità per richiederne l’autorizzazione alla consultazione.


CODICE DI DEONTOLOGIA E BUONA CONDOTTA PER TRATTAMENTO DI DATI PERSONALI NELL’USO DI DOCUMENTAZIONE STORICA