NEWS


AVVISO AL PUBBLICO

 

CONTINUAZIONE APERTURA SALA STUDIO ARCHIVIO DI STATO DI VERONA E SALE ESPOSITIVE MUSEO ARCHIVIO LABORATORIO FRANCA RAME DARIO FO.

A seguito del DPCM  14 gennaio 2021, art.2, comma 4, lettera d), da lunedì 18 gennaio p.v. e fino al 6 marzo 2021, salvo nuove disposizioni o proroghe, l’Archivio di Stato di Verona continua a tenere aperto al pubblico la propria sala di studio e i servizi connessi con le medesime modalità e orari precedenti che qui di seguito si riassumono:

E’obbligatoria la prenotazione. Sono ammessi fino a n.6 utenti al giorno da lunedì a venerdì nell’orario dalle ore 9.00 alle ore 13.00 e n.5 utenti al sabato nell’orario dalle ore 9.00 alle ore 12.00, esclusi i giorni festivi. Ogni utente può prenotare fino a n. 2 unità archivistiche, compilando, in ogni sua parte, il modulo rinvenibile nel sito dell’Archivio (www.archiviodistatoverona.beniculturali.itsezione Archivio di Stato-Prenotazioni on line, che andrà indirizzato al seguente indirizzo di posta elettronica dedicata: as-vr.salastudio@beniculturali.itunitamente alla dichiarazione Covid-19 e corredata del proprio documento d’identità in corso di validità.

Le prenotazioni vengono accettate fino alle 9:00 dei due giorni precedenti alla data richiesta. Le prenotazioni per il lunedì si chiudono entro le ore 9.00 di venerdì.

NOVITA’

Nei seguenti giorni di mercoledì: 27 gennaio, 10 febbraio e 24 febbraio 2021il personale di sala di studio si dedicherà all’estrazione temporanea dei fascicoli e dei documenti delle pubbliche amministrazioni ma non in maniere esclusiva. Pertanto, in tali giornate possono essere accolte anche richieste di prenotazione di utenti privati sia per motivi di studio che non di studio, compresa la consultazione dei catasti, come negli altri giorni, ovviamente con il contingentamento dell’accesso limitato a n.6 utenti e dei pezzi in consultazione limitato a n.2 pezzi per utente.

L’estrazione temporanea dei fascicoli processuali e delle sentenze del Tribunale di Verona è ammessa fino ad un massimo di 10 unità archivistiche da richiedersi nei 15 giorni precedenti all’estrazione.

Per le prenotazioni delle unità archivistiche ci si può avvalere, consultandoli da casa, degli strumenti di corredo (inventari, elenchi, rubriche, repertori, etc, indicizzati e non indicizzati), disponibili su: 

 

www.davr.it

o

http://www.davr.it/AriannaWeb/main.htm?eads=*#archivio

  

Ulteriori informazioni sulle modalità di accesso in Archivio di Stato si possono trovare nell’home page, nella pagina Avvisi, nelle NEWS e nella pagina Archivio di Stato-Prenotazioni on line del sopradescritto sito dell’Archivio di Stato di Verona dove è possibile scaricare il modello di domanda di ammissione in sala di studio per i nuovi utenti 2021 e il Regolamento straordinario di sala di studio circa i comportamenti da adottare in questa ulteriore fase di emergenza Covid-19. Per qualsiasi ulteriore informazione si può scrivere alla posta elettronica istituzionale: as-vr@beniculturali.it  o telefonare al seguente numero: 045594580

A partire da lunedì 18 gennaio p.v. e fino al 6 marzo 2021continuano a rimanere aperte al pubblico, salvo nuove disposizioni o proroghe, le sale espositive del MusALab (Museo Archivio Laboratorio) Franca Rame Dario Fo, in cui il patrimonio esposto costituisce una parte dell’archivio in custodia all’Archivio di Stato e quindi rientrante tra i siti da tenere aperti ai sensi dell’art. 2, comma 4, lett. o) del DPCM 14 gennaio 2021. Le modalità e gli orari di apertura sono i seguenti:

Da lunedì a sabato: ore 9-13, esclusi i giorni festivi.

L’accesso alle sale è gratuito ma esclusivamente previa prenotazione secondo le modalità indicate nella pagina “Musalab-Prenotazioni on line” del sito istituzionale dell’Archivio di Stato di Verona: www.archiviodistatoverona.beniculturali.it

  • Da lunedì a sabato sono ammessi fino a n. 8 visitatori al giorno distribuiti due per volta nelle seguenti fasce orarie:
  • 9.00-10.00; 10.00-11.00; 11.00-12.00 e 12.00-13.00

Nella suddetta pagina del nostro sito troverete il modulo di prenotazione da compilare e inviare al seguente indirizzo di posta elettronica dedicata: as-vr.musalab@beniculturali.it, unitamente alla dichiarazione Covid-19, corredate del proprio documento d’identità in corso di validità.

 

LE PRENOTAZIONI SI INTENDONO ACCETTATE SALVO COMUNICAZIONE CONTRARIA DA PARTE DI ASVR.

In base alla vigente normativa sulle misure di contenimento del contagio COVID-19, sono ammessi solo gli utenti in possesso di DPI (mascherine).

All’ingresso sarà misurata la temperatura corporea e ci dovrà disinfettare le mani con l’apposito gel che sarà fatto trovare all’entrata.

E’ richiesto di rispettare il distanziamento sociale (almeno 1 metro) e di limitare i propri movimenti all’interno delle sale, evitando gli assembramenti sia all’interno che all’esterno delle medesime.

L’entrata e l’uscita sono differenziati.

 

 

                                                            LA   DIREZIONE






AVVISO AL PUBBLICO


RIAPERTURA SALA STUDIO ARCHIVIO DI STATO DI VERONA E SALE ESPOSITIVE MUSEO ARCHIVIO LABORATORIO FRANCA RAME DARIO FO. 

A seguito del DPCM  3 dicembre 2020, art.1, comma 10, lettera r), da mercoledì 9 dicembre p.v. e fino al 15 gennaio 2021, salvo nuove disposizioni o proroghe, l’Archivio di Stato di Verona riapre gradualmente al pubblico la propria sala di studio e i servizi connessi con le medesime modalità e orari della riapertura del 3 giugno u.s., che qui di seguito si riassumono:

 E’obbligatoria la prenotazione. Sono ammessi fino a n.6 utenti al giorno da lunedì a venerdì nell’orario dalle ore 9.00 alle ore 13.00 e n.5 utenti al sabato nell’orario dalle ore 9.00 alle ore 12.00, esclusi i giorni festivi. Ogni utente può prenotare fino a n. 2 unità archivistiche, compilando, in ogni sua parte, il modulo rinvenibile nel sito dell’Archivio (www.archiviodistatoverona.beniculturali.it) sezione Archivio di Stato-Prenotazioni on line, che andrà indirizzato al seguente indirizzo di posta elettronica dedicata: as-vr.salastudio@beniculturali.itunitamente alla dichiarazione Covid-19 e corredata del proprio documento d’identità in corso di validità.

Le prenotazioni vengono accettate fino alle 9:00 dei due giorni precedenti alla data richiesta. Le prenotazioni per il lunedì si chiudono entro le ore 9.00 di venerdì.

Nei seguenti giorni di mercoledì: 16 dicembre 2020 e 13 gennaio 2021, il personale di sala di studio si dedicherà esclusivamente all’estrazione temporanea dei fascicoli e dei documenti delle pubbliche amministrazioni. L’estrazione temporanea dei fascicoli processuali e delle sentenze del Tribunale di Verona è ammessa fino ad un massimo di 10 unità archivistiche da richiedersi nei 15 giorni precedenti all’estrazione.

Pertanto, in tali giornate non possono essere accolte richieste di prenotazione di altra natura.

Per le prenotazioni delle unità archivistiche ci si può avvalere, consultandoli da casa, degli strumenti di corredo (inventari, elenchi, rubriche, repertori, etc, indicizzati e non indicizzati), disponibili su: 

 

www.davr.it

o

http://www.davr.it/AriannaWeb/main.htm?eads=*#archivio

  

Ulteriori informazioni sulle modalità di accesso in Archivio di Stato si possono trovare nell’home page, nella pagina Avvisi e nella pagina Archivio di Stato-Prenotazioni on line del sopradescritto sito dell’Archivio di Stato di Verona dove è possibile scaricare il modello di domanda di ammissione in sala di studio per i nuovi utenti 2020 e per quelli del nuovo anno 2021 e il Regolamento straordinario di sala di studio circa i comportamenti da adottare in questa ulteriore fase di emergenza Covid-19. Per qualsiasi ulteriore informazione si può scrivere alla posta elettronica istituzionale: as-vr@beniculturali.i o telefonare al seguente numero: 045594580

A partire da mercoledì 9 dicembre p.v. e fino al 15 gennaio 2021, salvo nuove disposizioni o proroghe, riapriranno anche le sale espositive del MusALab (Museo Archivio Laboratorio) Franca Rame Dario Fo, considerato come archivio in custodia all’Archivio di Stato e quindi rientrante tra i siti da tenere aperti ai sensi dell’art. 1, comma 10, lett. r) del DPCM 3 dicembre 2020. Le modalità e gli orari di apertura sono i seguenti:

Da lunedì a sabato: ore 9-13, esclusi i giorni festivi.

L’accesso alle sale è gratuito ma esclusivamente previa prenotazione secondo le modalità indicate nella pagina “Musalab-Prenotazioni on line” del sito istituzionale dell’Archivio di Stato di Verona: www.archiviodistatoverona.beniculturali.it

  • Da lunedì a sabato sono ammessi fino a n. 8 visitatori al giorno distribuiti due per volta nelle seguenti fasce orarie:
  • 9.00-10.00; 10.00-11.00; 11.00-12.00 e 12.00-13.00

Nella suddetta pagina del nostro sito troverete il modulo di prenotazione da compilare e inviare al seguente indirizzo di posta elettronica dedicata: as-vr.musalab@beniculturali.it, unitamente alla dichiarazione Covid-19, corredate del proprio documento d’identità in corso di validità.

 

Le prenotazioni si intendono accettate salvo comunicazione contraria da parte di ASVR.

In base alla vigente normativa sulle misure di contenimento del contagio COVID-19, sono ammessi solo gli utenti in possesso di DPI (mascherine).

All’ingresso sarà misurata la temperatura corporea e ci dovrà disinfettare le mani con l’apposito gel che sarà fatto trovare all’entrata.

E’richiesto di rispettare il distanziamento sociale (almeno 1 metro) e di limitare i propri movimenti all’interno delle sale, evitando gli assembramenti sia all’interno che all’esterno delle medesime.

L’entrata e l’uscita sono differenziate.

 

                                                                                                  Il Direttore

                                                                                            Dott. Roberto Mazzei

 



AVVISO AL PUBBLICO

Sospensione dei servizi di apertura al pubblico dal 6 novembre al 3 dicembre 2020

Si comunica che, ai sensi del DPCM 3 novembre 2020, art. 1, comma 9, lettera r “sono sospesi le mostre e i servizi di apertura al pubblico dei musei e degli altri istituti e luoghi della cultura di cui all’art. 101 del Codice dei Beni Culturali e del Paesaggio” (biblioteche e archivi, aree e parchi archeologici, complessi monumentali). Pertanto la Sala Studio e le sale espositive del MusALab (Museo Archivio Laboratorio) Franca Rame Dario Fo resteranno chiusi al Pubblico dal 6 novembre al 3 dicembre 2020, salvo proroghe.

Verona, 5 novembre 2020

                                                                         LA DIREZIONE






AVVISO AL PUBBLICO

L'Istituto Centrale per il Catalogo e la Documentazione è lieto di annunciare che il 30 ottobre 2020 si terrà la giornata di studio dal titolo “Conoscenza e Valorizzazione dell’Archivio Franca Rame Dario Fo. Lavoro di inventariazione e catalogazione a porte aperte”. Si tratta di un tavolo tematico sulla catalogazione di archivi integrati di arte e spettacolo che vuole invitare le istituzioni, gli operatori, gli esperti di settore, a confrontarsi sulle possibili interazioni con realtà differenti per strumenti e metodi. La giornata sarà coordinata dall’ICCD e organizzata da remoto con collegamento in streaming tramite canale YouTube ICCD.

Il ricco patrimonio dell’Archivio Franca Rame Dario Fo è custodito presso l’Archivio di Stato di Verona, nel 2016 ha ricevuto la dichiarazione di interesse storico particolarmente importante. L'obiettivo del progetto ICCD/MiBACT è porre le basi per la conoscenza, la comunicazione e valorizzazione del patrimonio, attraverso una attività scientifica di descrizione dei beni eterogenei che compongono l’archivio.

La giornata del 30 ottobre vuole presentare questo primo anno di lavoro “a porte aperte” sul patrimonio Archivio Rame Fo e vedrà l’intervento di quanti sono entrati in contatto con l’Archivio stesso. Sia in ambito scientifico, dal punto di vista archivistico e tecnologico, che in ambito di formazione culturale, dal punto di vista di conoscenza e valorizzazione, si è prodotto un ricco lavoro interdisciplinare, volto a raccontare come l’archivio sia stato fulcro promotore di ponti culturali e di formazione.


A partire da Verona, il gruppo di lavoro ha incontrato esperti di altre città italiane con un raggio d’azione divenuto anche internazionale per tessere progetti di valorizzazione dei patrimoni: dallo studio degli archivi, alla produzione culturale più varia possibile in molte parti del mondo: un progetto per studio sulla presenza in Brasile del teatro di Rame Fo con realizzazione di sito web con Universidade Federal de Minas Gerais, em Belo Horizonte; in Libano un progetto per studio sul teatro di Franca Rame con Lebanese University-Faculty of Fine Arts and Architecture-II e The Other Theatre Association; in Inghilterra, un Dottorato di Ricerca di quattro anni sulla poliedrica figura di Franca Rame e dell’Archivio Rame Fo da lei realizzato, con Università Royal Central School of Speech and Drama e CDA London Arts & Humanities Partnership.


Il collegamento dai patrimoni degli archivi alle pratiche dell’arte è stato l’intento degli esperti che hanno lavorato sull’archivio (archivisti, tecnologi, studiosi, fruitori, operatori culturali). Si intende così costruire una filiera della conoscenza, didattica divulgativa, di ricerca, dove gli archivi giocano un ruolo principe di memoria in azione.


Giornata di studio 10.00-13.00//14.00-16.00
Saluti Istituzionali: IC-DP; DG-A; DG-ER
Il racconto dell’archivio: As-Vr; ICCD; ICAR; ICRCPAL;
Per un archivio polifunzionale: Collaborazioni interne e internazionali
Il racconto degli esperti: ICCD; ANAI; Fondazione CINI


IIC LONDRA: A seguire, online, sulla piattaforma ospitante dell’Istituto Italiano di Cultura in Londra, si svolgerà la presentazione per l’inaugurazione del progetto di Dottorato di Ricerca dell’Università Royal Central School of Speech and Drama e CDA London Arts & Humanities Partnership, in collaborazione con l’Archivio di Stato di Verona.

ICCD - Istituto Centrale per il Catalogo e la Documentazione

Via di San Michele 18, 00153 Roma

http://www.iccd.beniculturali.it

Ufficio Stampa Dott.ssa Roberta Cristallo

mob. 3665832463

e.mail ic-cd.ufficiostampa@beniculturali.it

Cliccando sui due file sottostanti si possono scaricare la presentazione e il programma della Giornata di studio:

Presentazione Giornata di studio

Programma Giornata di studio

                                                                            LA DIREZIONE



AVVISO AL PUBBLICO

RIAPERTURA AL PUBBLICO DELLA SALA DI STUDIO DELL’ARCHIVIO DI STATO DI VERONA

FASE 2 EMERGENZA COVID 19

A partire da mercoledì 3 giugno e fino al 31 luglio 2020, salvo nuove disposizioni, la sala di studio riapre al pubblico secondo le modalità sotto indicate e con il seguente orario:

Da lunedì a venerdì: ore 9-13

Sabato: ore 9.00-12.00

 

Al fine di garantire il contingentamento degli accessi, l’ammissione alla sala studio deve essere preceduta da una richiesta di prenotazione da effettuarsi compilando il modulo di prenotazione delle unità archivistiche (non più di n.2 al giorno) che andrà inoltrato al seguente indirizzo

                                      as-vr.salastudio@beniculturali.it

Alla domanda andranno allegati i seguenti moduli corredati del proprio documento di identità in corso di validità:

  1. Domanda di ammissione in sala studio o per motivi amministrativi (solo per chi non ha già prodotto domanda nell'anno in corso) complete dell'informativa resa ai sensi dell'articolo 13 del GDPR 2016/679 (General Data Protection Regulation)
  2. Dichiarazione Covid-19

  Le modalità di accesso sono ulteriormente approfiondite nella pagina “Archivio di Stato-Prenotazioni on line” del sito istituzionale dell’Archivio di Stato diVerona:

                               www.archiviodistatoverona.beniculturali.it.

LE DOMANDE INCOMPLETE NON VERRANNO PRESE IN CONSIDERAZIONE

Le prenotazioni si intendono accettate salvo comunicazione contraria.


E'possibile richiedere due unità archivistiche al giorno. Sono ammessi, da lunedì a venerdì, 6 utenti in sala studio, 5 per il sabato. Pertanto, quando il numero massimo delle prenotazioni viene raggiunto, gli utenti verranno invitati, tramite mail, a richiedere una nuova prenotazione.

Le prenotazioni per la giornata selezionata saranno accolte fino alle ore 9.00 di due giorni prima della data indicata nella richiesta al fine di consentire a questo Istituto di confermare la prenotazione.

Le sole prenotazioni per lunedì e martedì devono pervenire rispettivamente entro le ore 9.00 di venerdì e di sabato. 

Per applicare un principio di rotazione che favorisca, nel tempo, il più ampio accesso di persone al patrimonio archivistico dell'Archivio di Stato, si terrà conto delle prenotazioni per la sola settimana in corso (con l'esclusione della prenotazione per il lunedì e il martedì da effettuare  rispettivamente  entro le ore 9:00 del venerdi e del sabato).  In ogni caso è possibile effettuare la prenotazione per un solo giorno. Eventuali esigenze di utenti provenienti da altre regioni verranno valutate caso per caso. 

Nei giorni di mercoledì: 17 giugno e 1, 15 e 25 luglio, il personale di sala di studio si dedicherà esclusivamente all’estrazione temporanea dei fascicoli e dei documenti delle pubbliche amministrazioni e dei fascicoli e del materiale bibliografico degli Ordini professionali dei Commercialisti e degli Ingegneri di Verona che hanno qui in deposito i propri archivi.

L’estrazione temporanea dei fascicoli processuali e delle sentenze del Tribunale di Verona è ammesso fino ad un massimo di 10 unità archivistiche da richiedersi nei 15 giorni precedenti all’estrazione.

Nei suddetti giorni sarà anche possibile consultare, limitatamente ad un solo comune per volta, su prenotazione, i catasti austriaco e italiano e, in sola visualizzazione nel videoterminale di sala studio, il catasto napoleonico relativamente al territorio veronese.

La richiesta di prenotazione andrà effettuata compilando il modulo di prenotazione per la consultazione dei catasti (non più di un comune al giorno) che andrà inoltrato al seguente indirizzo

                                           as-vr.salastudio@beniculturali.it

Alla richiesta andranno allegati i seguenti moduli corredati del proprio documento di identità in corso di validità:

  1. Domanda di ammissione in sala studio per motivi amministrativi (solo per chi non ha già prodotto domanda nell'anno in corso) complete dell'informativa resa ai sensi dell'articolo 13 del GDPR 2016/679 (General Data Protection Regulation)
  2. Dichiarazione Covid-19

Pertanto, in tali giornate non potranno essere accolte richieste di prenotazione per altra tipologia di ricerca.

 


Per le modalità di accesso si prega di prendere visione anche del

REGOLAMENTO STRAORDINARIO DI SALA STUDIO

Con un successivo avviso, vi saranno comunicati gli orari di apertura al pubblico e le modalità di ingresso alle sale espositive dedicate a Franca Rame e Dario Fo.

Vi chiediamo pertanto di consultare spesso in questi giorni il nostro sito.

 

                                                               LA DIREZIONE













PUBBLICATO IL BANDO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI A PROGETTI PER INTERVENTI SU ARCHIVI DEI MOVIMENTI POLITICI E DEGLI ORGANISMI DI RAPPRESENTANZA DEI LAVORATORI (art. 1, comma 342 Legge 27 dicembre 2017, n. 205)

Si pubblica il Decreto direttoriale 9 aprile 2020 n. 141, recante criteri e modalità per la concessione di contributi a progetti riguardanti interventi da effettuarsi su archivi dei movimenti politici e degli organismi di rappresentanza dei lavoratori o di loro esponenti.

Le domande di contributo possono essere presentate da istituzioni culturali di natura pubblica o privata e da associazioni pubbliche o private senza scopo di lucro operanti in ambito nazionale.

Il termine per la presentazione della domanda è il 4 maggio 2020.

Le domande dovranno essere presentate esclusivamente a mezzo posta elettronica certificata (PEC) all’indirizzo mbac-dg-a.servizio2@mailcert.beniculturali.it con le modalità previste dal bando.

Si rende disponibile il modello per la presentazione della domanda.

 

 

Le informazioni in merito alla procedura possono essere richieste all’indirizzo:

dg-a.servizio2@beniculturali.it